La Leggenda

Hotel Chalet Del Lago

IL FANTASMA DEL LAGO DI AVIGLIANA, TRA STORIA E LEGGENDA

La leggenda narra che, nel 1368 il giovane principe Filippo D’Acaja fosse stato accusato di aver attentato alla vita di suo cugino Amedeo IV (Il Conte Verde), il quale tuttavia riuscì a scampare.

Filippo fu condannato a morte il 21 dicembre dello stesso anno accusato di annegamento del cugino, venne accompagnato dal suo plotone di esecuzione e da un sacerdote sulle rive del Lago Grande, che era ghiacciato a causa delle rigide temperature invernali. Il principe era pronto ad affrontare la sua condanna e si gettò nel lago ghiacciato.
 
La leggenda, da cui, si divide in due differenti interpretazioni:
 
  • secondo alcuni il principe sarebbe sopravvissuto. Salvato dal Beato Umberto di Savoia e rifugiatosi in Portogallo, avrebbe vissuto una vita serena e onesta fino alla sua morte nel 1418.
  • secondo altri però, ed è qui che la nostra leggenda prende forma, sarebbe effettivamente morto per annegamento, ma la sua anima sarebbe ancora lì a vagare nel nostro mondo, pronta a farsi scorgere talvolta da ignari passanti

Che Filippo sia sopravvissuto o meno alla sua condanna è ormai relativo. Guarderemo al grande Lago di Avigliana con occhi diversi e più indagatori.

ATTRAZIONI DI AVIGLIANA

La città di Avigliana, a soli 30 Km da Torino, offre ai propri turisti moltissime attrazioni di vario genere.
 
l Laghi di Avigliana sono due laghi di origine morenica, separati da un istmo e, in base alla loro superficie, vengono chiamati Lago Grande e Lago Piccolo. Intorno ad essi si estende il Parco dei Laghi di Avigliana, una riserva naturale di rilevanza storica e naturale.
 
I laghi sono balneabili e sono anche teatro di numerosi sport acquatici come vela, canoa, wakeboard, kitesurf e windsurf.
 
A soli 10 Km dall’hotel si trova il Monte Pirchiriano sulla cui vetta si erge la Sacra di San Michele, celebre ed antichissima abbazia costruita tra il 983 e 987.
Le leggende, la sacralità e la storia e il paesaggio che la circondano la rendono una meta molto interessante per turisti di tutto il mondo.
 
Dedicata al culto dell’Arcangelo Michele, difensore del popolo cristiano, la Sacra di San Michele si inserisce all’interno di una via di pellegrinaggio lunga oltre 2000 km che va da Mont Saint-Michel, in Francia, a Monte Sant’Angelo, in Puglia.
WhatsApp chat